Romanzi

Gennaio 2014, incontro con la scrittura.

 

Aprile 2019, è in stampa il terzo romanzo.

In mezzo: una quindicina di racconti, quasi tutti pubblicati in antologie. E poi premi, riconoscimenti, partecipazioni a festival ed eventi, in Italia e all'estero. Chi lo avrebbe mai pensato?

È ancora presto per chiamarlo "mestiere", di sicuro è un passatempo avvincente e ricco di soddisfazioni. Nato, come spesso accade, per una commistione di casi. Gianluca Vanetti direbbe "per botta di c...", togliendosi da solo il principale dei meriti: la tenacia!

(e il piacere di vivere ;-)

Mi chiamo Tommaso Beniamino Leonardo.
Il cognome non ha importanza, non è mai interessato a nessuno, comunque sia sul campanello di casa c'è scritto Mondella.
Così ha inizio "La casa sul meteorite".
Uno dei protagonisti si presenta, con un piccolo racconto che spiega la curiosa origine di un nome articolato e importante.
Tommaso Beniamino Leonardo, che per una simpatica circostanza è sempre stato chiamato Enzo, apre l'album dei suoi ricordi raccontandoli a Gianluca Vanetti, di mestiere scrittore e giornalista, con l'intento di realizzare una biografia romanzata da consegnare ai posteri.
Cosa succederà dopo queste prime intenzioni, è tutto da scoprire!
In vendita in tutte le librerie e sui principali portali on-line.

Calvagese della Riviera, Valtenesi. Canazei, Val di Fassa.

La piacevole trasferta di Gianluca Vanetti, in uno dei mesi di gennaio più freddi che possa ricordare, si trasforma in un incubo.

Pochi giorni fra le cime innevate delle Dolomiti sono l’inizio di una discesa verso l’ignoto, dove tutte le certezze via via acquisite dal protagonista cadono sotto i colpi di un assassino particolarmente insidioso.

Due donne, unite da un tragico destino, una gatta scomparsa, un omicidio a pochi passi dalla sua casa, posta come su un meteorite, la vita in bilico davanti all’insospettabile verità… questi gli elementi che concorrono a far precipitare il biografo, talvolta investigatore suo malgrado, in una sequenza di fatti e delitti sconosciuta in quei paesaggi da fiaba.

 

Primavera 2009. La tempesta finanziaria che imperversa nel mondo dopo il crack Lehmann Brothers mostra i suoi nefasti effetti anche nella provincia bresciana, terra di industriali ed enormi patrimoni di antica genesi.

Fra queste spicca la famiglia Vangadizza, a capo di un autentico impero economico che opera in vari settori e ha sedi in tutto il mondo. Una famiglia e un’azienda apparentemente solidissime, sconvolte dalla tragica e improvvisa morte del fondatore, il Cavalier Cesare, di cui, al termine di una frettolosa indagine, gli inquirenti decretano il suicidio.

Asia, nipote prediletta, al fianco del nonno nella conduzione delle imprese, non si rassegna a questa versione, né all’apertura del testamento che causa un improvviso stato di povertà suo e delle due sorelle: Allegra, frivola, appariscente, capricciosa, e Ambra, pittrice di successo dalla personalità fragile e insicura. Davvero il nonno ha deciso di togliersi la vita? E dove è finito il suo immenso patrimonio? 

E soprattutto, che c’entra in tutto questo Gianluca Vanetti, biografo di professione, malato di golf e residente con la sua placida gatta Opal nella bellissima casa sul meteorite, nel cuore della Valtènesi?

La terza avventura dell’investigatore suo malgrado Gianluca Vanetti è un romanzo in cui figure ambigue si muovono sullo sfondo di una vicenda che assume via via connotati sempre più misteriosi e tragici. Un giallo classico, astuto e sorprendente, ambientato in due mondi popolati da personaggi feroci e spietati: l’alta finanza e la famiglia.


Piccolo Popolo Scomparso

 

Progetto - 2020?

 

Gianluca Vanetti incontra un folle.

Non pericoloso, ma suonato come un pugile perdente a fine match.

Il vero pericolo però, non lo corre chi lo frequenta ora ma chi lo ha conosciuto in passato.

Indizi, oggetti, tracce ed elementi: un giallo che collega l'attualità con le scienze del passato.

Il padrone di casa sarà costretto a riaprire le spropositate cantine della Casa sul Meteorite?

In mezzo a tutto ciò, una sola vittima e un solo assassino.

Ma che fatica trovarli, sia l'una che l'altro...

 

Uscita immaginaria: primavera 2020, forse, mah...